prosciutto crudo ciarcia

Prosciutto crudo: un viaggio organolettico da 5 stelle

Le carni del maiale permettono di realizzare dei prodotti gastronomici davvero succulenti e saporiti.

Il prosciutto, crudo o cotto che sia, si caratterizza per il suo inconfondibile profumo, e dal sapore davvero unico e raffinato.

Ma come viene prodotto effettivamente?

Il prosciutto deriva dalle carni fresche del suino che vengono trattate e lavorate in modo tale da ottenere un prodotto culinario davvero speciale.

Le principali fasi del trattamento si suddividono infatti in:

  1. Selezione, raffreddamento e rifilatura: si parte dalla scelta della materia prima che viene poi raffreddata in abbattitore. Una volta passate 24 ore si procede alla rifilatura, ovvero al processo di taglio delle carni effettuato per dare alla carne quella forma ricurva caratterizzante.
  1. Salatura e riposo: la carne viene cosparsa con uno strato di sale per garantirne la conservazione durante la fase di risposo.
  1. Stagionatura, sugnatura e puntatura: in seguito alla fase di riposo la carne viene lasciata riposare per un periodo di minimo 12 mesi. Si va poi a ricoprire l’unica parte del prosciutto non coperta da cotenna con un impasto a base di grasso maiale e farina di mais.

Queste sono le principali fasi previste nella lavorazione della carne suina, ma ovviamente ciascuna fase può essere trattata con diversi metodi al fine di garantire alla carne una certa caratteristica.

Scopri il Prosciutto Irpino di Ciarcia

In questo modo è possibile ottenere prosciutti diversi, con sapori dalle note più differenti.

Prosciutto crudo: le varietà più vendute sul mercato

Le varietà più richieste dai consumatori sono davvero molte, ciascuna delle quali offre una qualità e un sapore completamente diverso.

Ecco quali sono le varietà più apprezzate dal mercato italiano, e non solo:

  • Prosciutto crudo di Norcia
  • Prosciutto crudo di San Daniele
  • Prosciutto crudo di Sauris
  • Prosciutto crudo di Parma
  • Prosciutto crudo di Cuneo
  • Prosciutto crudo di Modena
  • Prosciutto crudo Irpino

Ognuno di questi prosciutti ha saputo conquistare i palati degli italiani grazie al proprio sapore inconfondibile, dal gusto avvolgente.

Come puoi vedere, in Italia sono molte le varietà da poter offrire al mercato.

Ognuno di questi prosciutti ha saputo farsi strada tra i diversi prodotti culinari, facendosi una buona nomea e diventando un vero e proprio sinonimo di garanzia e qualità.

Prosciutto crudo: l’inizio di un viaggio organolettico

Quando ci si appresta ad assaggiare un prosciutto crudo di qualità, ci si ritroverà immersi in un’esperienza che coinvolgerà tutti i 5 sensi del nostro corpo.

Le caratteristiche organolettiche che caratterizzano un prosciutto crudo possono essere davvero uniche, ma soprattutto possono differenziarsi da prosciutto a prosciutto.

Ecco che inizia il viaggio sensoriale

1 – Vista

L’aspetto è il primo contatto che si ha solitamente con la carne. Un buon prosciutto crudo, al taglio, deve garantire una colorazione rossa accesa all’interno, una colorazione bianca nelle parti più grasse, ma mai un colore sbiadito e giallognolo.

2 – Gusto

Il sapore è il test più importante sulla qualità del prodotto. All’assaggio la carne deve rilasciare un’esplosione di sapori che la carne ha saputo raccogliere durante la stagionatura grazie al sale e alle spezie varie.

prosciutto crudo ciarcia

3 – Olfatto

Anche il naso vuole la sua parte. Il profumo rilasciato dalle carni sono la prova inconfutabile della qualità del prosciutto. Questo può cambiare in delle note più accese nel caso in cui si tratti di un prosciutto affumicato, in tal caso l’affumicatura risulterà facile da identificare non solo all’assaggio.

4 – Tatto

Prima di effettuare il taglio delle carni, al tatto, la parte esterna risulterà dura e liscia. La parte interna del prosciutto crudo risulterà invece più morbida e grassa, quindi potrebbe lasciare sulle dita della mano uno strato più unto.

5 – Udito

Ti starai chiedendo se un prosciutto crudo si può udire, immagino che penserai che non si possa fare, ma in realtà sì.

Durante l’affettatura del prosciutto potrai sentire quel lieve rumore della lama del coltello che spezza dolcemente la carne. Per non parlare poi dell’espressione di godimento che si prova dopo aver assaggiato un prosciutto crudo di qualità pregiata.

Vuoi regalare ai tuoi clienti un’esperienza culinaria da 5 stelle?

Affidati ai prodotti realizzati da noi del Prosciuttificio Ciarcia. Potrai finalmente garantire ai tuoi clienti un prosciutto dal sapore unico e inconfondibile, che li lascerà a bocca aperta.

Vieni a scoprire i nostri altri prodotti. Clicca qui sotto.

Scopri il Prosciuttificio Ciarcia

 

Nicola Ciarcia
Owner and Production Manager

 

 

Leave a reply:

Your email address will not be published.





– Dichiaro di aver letto l’informativa sulla privacy ed acconsento al trattamento dei dati

Site Footer

Sliding Sidebar